Domenica sera, Roma centro. Piove. Voglio uscire comunque – Dove andiamo? Sarà tutto chiuso! Non ci sarà nessuno in giro, che tristezza! -Ecco i pensierini di una lavoratrice [anche] serale di venerdì e di sabato quando è tutto molto più figo. Non demordo e decidiamo di provare un nuovo [per me] locale in Piazza della Torretta, a due passi da Campo de’ Fiori e da Piazza delle Coppelle. SANTOVINO. Aperto di domenica sera [importantissimo :-)]

Un ristorante-bistrot-enoteca [oramai non so più come chiamarli] con un’infinita proposta di vini [più di 700 nomi tra piccole chicche e cantine degne di nota] in un’atmosfera calda e accogliente, easy ma curata, con un bel bancone per cocktail e aperitivi, tavoli quadrati e tondi [adoro questo tipo di ordine disordinato], un servizio leggero ma puntuale, efficiente e che non lascia mai nulla al caso.

Mi sono divertita molto con la proposta del menu; tradizionale, creativo con qualche contaminazione speziata e quasi esotica. Tanti sfizi da far venire l’acquolina in bocca per iniziare, tra antipasti, fritti [ottimo il carciofo con crema di pecorino], taglieri e crudi, paste golosissime tra quelle della tradizione [sempre loro, non cambiano mai], i primi stagionali [segnalo le pappardelle allo zafferano, con pomodorini arrosto e ragù di agnello all’harissa, strepitosa], formula divertente il risotto alla “mescita” del giorno.

E poi ancora petto d’anatra, galletto, guancia al vino rosso, polpette di vitella e mortadella, filetto e anche qualche proposta di pesce come la fritturina speziata al cajun di calamari, mazzancolle e carciofi con salsa aioli o il salmone teryaki. Piatti del giorno sempre golosissimi…

Era tanto che, uscendo da un locale, non pensavo, “sono stata veramente bene”. Oramai sono tutte copie gli uni degli altri e, mantenere una chiara identità, a mio avviso è l’unico modo per promettergli una lunga vita… sicuramente Santovino il suo carattere lo ha.

Tante le etichette interessanti e diverse

Voci di corridoio dicono che presto diventerà una vera e propria enoteca dove poter acquistare vino il con relativo prezzo. Bravo l’executive chef Andrea Messeri [che supervisiona anche La Buvette di Via Vittoria, il Diquà e il Dillà – è vero non è una battuta 🙂 ] e i suoi ragazzi, e bravo Massimo che ci ha accolti in un momento di marasma [domenica sera di pioggia era pieno] ma senza mai perdere il sorriso…

Santovino
Piazza della Torretta, 38
0651846449
www.santovinoroma.blogspot.com